Panni Cerimoniali – Vévé 21 Divisioni – 38×38 cm

Prezzo 16,00

Prodotto: Panni Cerimoniali | Vévé 21 Divisioni
Dimensione: 38×38 Cm
Codice Articolo: RTL1186

 

Aggiungi una Gift Card al tuo Ordine. Regalerai un mondo di vantaggi e promozioni!
Ora devi solo aggiungerlo al Carrello e procedere con i tuoi acqusiti.
Totale prodotto
Totale opzioni
Total

Spedizione GRATIS per ordini superiori a € 50!

  • Garanzia di Rimborso senza Rischi
  • Tempi di Spedizione Max 3/5 gg
Pagamenti Facili e Sicuri
Panni Cerimoniali – Vévé 21 Divisioni – 38×38 cm
Approfondimenti:

Meraviglioso panno cerimoniale in tessuto stampato, a colori, con motivi decorativi Voodoo e relativo Vévé. Ottimo per decorare altari, come stendardo rituale o come supporto alla ritualistica Voodoo. Ogni panno riproduce al centro il Vévé per facilitare la tracciatura dei sigilli durante i rituali. I colori e le decorazioni sono a tema con le varie entità a cui sono dedicati. Ideali anche come offerta agli lwà nelle cerimonie e nei servizi spirituali.

Curiosità Magiche

I Vévé

Nella tradizione Vudù Haitiana ogni lwà viene rappresentato da uno o più sigilli esoterici tracciati al suolo con polveri differenti. Questi sigilli prendono il nome di Vévé. Ogni Vévé riproduce graficamente in maniera stilizzata gli attributi di un lwà e le sue insegne rituali. L’impiego di tracciati grafici e sigilli rituali proviene dalla tradizione Africana Congolese e lo ritroviamo in altre religioni Afroamericane quali il Palo Mayombe a Cuba e l’Umbanda/Quimbanda Brasiliane. L’uso di disegni rituali è però rintracciabile in moltissime altre culture: nell’induismo troviamo i Kolams, utilizzati per onorare gli Dei e per portare prosperità e benessere. I Pellerossa Hopi e Dinè (navajos) facevano dei glifi al suolo con sabbia colorata per chiamare le divinità. Nelle 21 Divisioni l’impiego di Vévés, chiamati talvolta pinturas rituales o pinturas cerimoniales, è meno frequente che nel Vudù Haitiano, tuttavia negli ultimi decenni, per i costanti flussi migratori si sta sempre di più consolidando anche a Santo Domingo. I Vévé sono una scrittura spirituale ed astrale, non si tratta di simboli stilizzati atti a fare riferimento ad una iconografia complessa, sono piuttosto un alfabeto che compone frasi mistiche atte a riassumere un concetto metafisico. Oltre alle simbologie dei vari lwàs compaiono altri elementi che vengono inseriti per dare un significato o un’azione dinamica ad una corrente spirituale. Questi disegni, più o meno elaborati, vengono tracciati al suolo manualmente prima di un rituale con farina di mais, farina bianca, polvere di caffè, polvere di mattone o erbe a seconda del misterio e della Divisione che si intende evocare. La polvere viene sparsa facendola scorrere tra l’indice, il medio ed il pollice della mano destra, in modo da ottenere tracciati regolari. Una volta che il Vévé è stato tracciato viene spruzzato con la libagione appropriata ed una candela viene posta al centro dello stesso, quindi il Papabokor lo “attiva” facendo suonare la campanella o il tchà tchà (maraca) recitando invocazioni e orazioni al misterio o ai misterios che si intendono chiamare. Spesso vengono tracciati Vévés multipli, ossia diversi Vévé collegati, in modo da chiamare spiritualmente più entità. Come accennato le pinturas cerimoniales vanno tracciate con la polvere appropriata. Per i misterios appartenenti alla Division Rada si utilizza normalmente farina di grano bianca (o di riso nel caso di misterios appartenenti alla Division Soler), per quelli della Division India si impiega farina di mais bianca, per quelli della Division Negra si utilizza caffè mescolato a cenere, mentre per i misterios petrò polvere di mattone miscelata a peperoncino. I Papabokor poi si prodigano ad insegnare ai loro figliocci un vero e proprio formulario circa la composizione delle varie polveri per tracciare i Vévé. Queste ricette sono normalmente un dono per iniziati e non possono essere divulgate. Nella pratica quotidiana comunque lo schema sopracitato serva da esempio. Se nel Vudù Haitiano i Vévé vengono tracciati nel centro dell’Hounfort (tempio), nelle 21 Divisioni normalmente questi disegni si eseguono direttamente davanti all’altare.

Ricettario Magico

Le 21 Divisioni

Se chiedete anche al più anziano e navigato praticante di Vudu Dominicano quali sono le 21 Divisioni questi ve ne saprà elencare solo alcune e se, per assurdo, volessimo sommare le varie interviste sul campo circa le divisioni del Vudu si otterrebbe una lista così vasta da superare alla grande questo numero. 21 è in realtà un numero simbolico che nella tradizione Africana del Congo rappresenta la totalità, la summa dei poteri divini. In alcuni testi si trova la classificazione che segue e che riportiamo per dovere di conoscenza.
1. Legbá (Segno zodiacale: Acquario; pianeta: Urano; Capo divisionale: Papá Legbà Manosé);
2. Ogún (Segno zodiacale: Pesci; pianeta: Nettuno; Capo divisionale: Ogún Balenyó);
3. Radá (Segno zodiacale: Ariete; pianeta: Marte; Capo divisionale: Pie Pier Basicó);
4. Locó (Segno zodiacale: Toro; pianeta: Venere; Capo divisionale: Papá Locó Siñañá);
5. Guedé (Segno zodiacale: Gemelli; pianeta: Mercurio; Capo divisionale: Barón del Cementerio);
6. Petró (Segno zodiacale: Cancro; pianeta: Luna; Capo divisionale: Gran Buá Ileo y Simeón);
7. Simbí (Segno zodiacale: Leone; pianeta: Sole; Capo divisionale: Simbí Andesón);
8. Locamí (Segno zodiacale: Vergine; pianeta: Mercurio; Capo divisionale: León Nicomé);
9. Sombí (Segno zodiacale: Bilancia; pianeta: Venere; Capo divisionale: Pier Tiyán);
10. Indígena (Segno zodiacale: Scorpione; pianeta: Marte; Capo divisionale: El Indio Bravo [Gamaó o Samaó]);
11. Nagó (Segno zodiacale: Sagittario; pianeta: Giove; Capo divisionale: Olisá Bayí);
12. Congo (Segno zodiacale: Capricorno; pianeta: Saturno; Capo divisionale: Gamodí);
13. Guiné (Segno zodiacale: Acquario; pianeta: Urano; Capo divisionale: Anguiné Pier);
14. Ñiñigo (Segno zodiacale: Pesci; pianeta: Nettuno; Capo divisionale: Ramón Sandó);
15. Caé o Caés (Segno zodiacale: Ariete; pianeta: Marte; Capo divisionale: Caé Samá);
16. Danguelé (Segno zodiacale: Toro; pianeta: Venere; Capo divisionale: Danguelé Quinamá);
17. Shuqué (Segno zodiacale: Gemelli; pianeta: Mercurio; Capo divisionale: Shuqué Alangüé);
18. Marasá (Segno zodiacale: Cancro; pianeta: Luna; Capo divisionale: Redisá Lamé o Mamá Yimó Gambá);
19. Piué (Segno zodiacale: Leone; pianeta: Sole; Capo divisionale: Lambá);
20. Difemayó (Segno zodiacale: Vergine; pianeta: Mercurio; Capo divisionale: Lamó o Gamó);
21 Petifoné (Segno zodiacale: Bilancia; pianeta: Venere; Capo divisionale: Sigó).

La classificazione, come si può vedere, riporta anche delle affinità zodiacali e planetarie, tuttavia molti dei misteri elencati non vengono unanimemente riconosciuti.
A livello pratico le Divisioni maggiormente cultuate sono:

Divisiòn Blanca o Rada:
In questa attuano i grandi Vodoun (spiriti) della tradizione Africana e vibrano nel punto (pwà) del sole a mezzogiorno, ossia nel suo massimo splendore brillante.

Divisiòn Negra o Guedè:
Comandata a Santo Domingo dall Baron del Cementerio. In questa divisione attuano tutti i loa legati ai cimiteri.
Rappresenta altresì l’Atavismo in tutte le sue manifestazioni.

Divisiòn Petrò:
In questa divisione attuano tutti i Loa autoctoni del territorio diasporico e una serie di entità che derivano dal surriscaldamento di Pwà appartenenti alle altre divisioni.
Nel rito Petro convogliano anche molti Loa Congo. Il capo della divisione è Gran Toro Lisa.

Divisiòn India o del Agua: comandata da Rafaélo.
In questa divisione attuano le entità Indie.

Questa suddivisione in 4 Divisioni Maggiori è la più accreditata e riconosciuta da tutti i fedeli. È infatti da queste quattro che derivano le altre 17.
Le quattro divisioni basiche vengono associate ai quattro elementi, ai quattro semi delle carte, ai punti cardinali.
Si dice che ad ogni Santo del calendario Cattolico Romano si celi un Loa, un Misterio Vudu, in realtà le entità vengono comunemente divise in Misterios Maggiori e Misterios Minori.
I Misterios Maggiori non sono i più potenti in senso assoluto, sia chiaro, ma quelli che sono universalmente riconosciuti ed hanno caratteristiche archetipali riconducibili ad altre tradizioni esoteriche ed addirittura alla psicologia.
È inoltre attraverso i Misterios Maggiori che passano, nelle teste dei fedeli, durante il battesimo, gli altri Loa.
Si dice che ogni persona abbia infatti dei Loa che lo guidano e lo tutelano, sorta di numi personali che lo seguono fin dalla nascita e talvolta anche prima. Come avviene in altre tradizioni Afroamericane, quali l’Umbanda, la Santeria, il Candomblè, ogni persona è dunque “figlio” di alcuni Loa ma nel Vudu Dominicano avviene un fenomeno particolare chiamato “desarrollar” (sviluppare).
Può succedere infatti che un iniziato, durante gli anni, si trovi a venerare nuovi Loa che gli si presentano.
I Misterios Mayores (maggiori) sono quelli che invariabilmente troviamo in tutti gli altari Vudu Dominicani.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Panni Cerimoniali – Vévé 21 Divisioni – 38×38 cm”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…

Carrello